Spese di spedizione gratuite per ordini sopra i 50 €

Estrazione ad Ultrasuoni: scopriamo cos’è e come funziona

estrazione ad ultrasuoni

Estrazione ad Ultrasuoni, cos'è e come funziona?

Tabella dei Contenuti

L’estrazione ad Ultrasuoni è un processo che permette l’estrazione dei principi attivi contenuti nella pianta sfruttando l’azione meccanica degli ultrasuoni sulle pareti vegetali.

 

L’estrazione con ultrasuoni è una tecnica estrattiva innovativa, pulita, di facile e rapida esecuzione, che permette di estrarre i principi attivi dai vegetali e dalle piante officinali in particolare e di realizzare fitoestratti di qualità, sfruttando l’azione esclusivamente meccanica esercitata dall’effetto di cavitazione prodotto dalle onde sonore.

Estrazione ad Ultrasuoni, perchè è considerata BIO?

Questa tecnica estrattiva ha anche il vantaggio di poter ricevere l’accreditamento Bio, essendo tale estrazione un processo solo fisico in cui non si utilizzano e non si aggiungono prodotti chimici.

Vengono infatti utilizzati solventi naturali (olio, acqua e alcol), indipendentemente dalla solubilità dei principi attivi.

Quali sono i vantaggi dell'Estrazione ad Ultrasuoni?

A detta di numerosi ricercatori, la tecnica estrattiva ad ultrasuoni, per la sua versatilità, è destinata ad occupare un ruolo importante nel futuro delle tecnologie estrattive.

 

L’estrazione ad Ultrasuoni viene definita più funzionale della classica estrazione idroalcolica perchè:

 

  • Si ottengono rese molto soddisfacenti in termini di principi attivi poiché si ha un esaurimento quasi totale del vegetale

 

  • Riduzione notevole dei tempi di produzione poiché gli ultrasuoni andando a rompere le pareti cellulari diminuiscono i tempi di trasferimento dei principi attivi dal materiale vegetale al solvente.

 

  • Inoltre, come anticipato precedentemente, è una tecnica estrattiva molto più “green” a cui è stato conferito l’accreditamento Bio essendo tale estrazione un processo solo fisico in cui non si utilizzano e non si aggiungono prodotti chimici

 

  • Si ottengono estratti a Spettro Completo.

 

  • L’acqua, come solvente, è particolarmente compatibile e favorevole a questo processo di estrazione in quanto veicola in modo elettivo gli ultrasuoni ad agire sulla matrice vegetale; si ottiene in questo modo il massimo effetto estrattivo ed estratti dallo spettro biochimico pressoché completo e somigliante a quello presente nell’interno della materia prima vegetale processata, sia essa fresca, sia essa essiccata

 

  • La rapidità di estrazione riduce drasticamente i fenomeni ossidativi e fermentativi

 

  • Abbassa la carica batterica in quanto la cavitazione porta alla lisi delle membrane cellulari dai microorganismi rendendo il prodotto igienicamente conforme
tintura madre echinacea

Come avviene l'Estrazione ad Ultrasuoni?

L’estrazione si realizza grazie alla creazione di forze di stiramento che operano la disgregazione e la rottura meccanica delle pareti cellulari, favorendo la fuoriuscita del materiale dal citoplasma.

 

Inoltre, la riduzione delle particelle aumenta in modo significativo la superficie di contatto solido/liquido e l’azione meccanica svolta dagli ultrasuoni aumenta la diffusione del solvente nei tessuti ed opera la rottura delle pareti cellulari per forza di cavitazione e stiramento.

 


Gli effetti meccanici della cavitazione indotta dagli ultrasuoni, come i differenziali di calore e pressione, le onde d’urto, le forze di taglio, i getti di liquido e il micro flusso, intensificano infatti la penetrazione del solvente all’interno della cella e migliorano il trasferimento di massa tra la cella e il solvente in modo che i materiali intercellulari vengano trasferiti nel solvente.


 

L’impiego degli ultrasuoni consente l’estrazione totale di tutti i principi attivi contenuti nel vegetale (siano essi idrosolubili, liposolubili, oli essenziali, sali minerali, aminoacidi, oligoelementi o vitamine) senza l’impiego di calore o solventi, così da preservare l’integrità del fitocomplesso che viene interamente ceduto all’acqua.

 



Tintura Madre senza Alcool

Grazie all’innovativo processo di estrazione ad Ultrasuoni, si è reso possibile produrre estratti e tinture madri analcoliche, utilizzando altri solventi naturali insieme all’acqua (come la glicerina)

 

La tintura madre con glicerina (e quindi, senza alcool) è una tipologia innovativa di Tinture Madri, che essendo stata ottenuta con il processo ad ultrasuoni, la rende migliori da diversi punti di vista.

 

Noi di Vonderweid, grazie alla nostra esperienza ventennale nel campo degli Integratori Alimentari e dopo un lungo processo di ricerca e sviluppo nei nostri laboratori per la produzione di Tinture Madri analcoliche, siamo riusciti ad ottenere un prodotto con le caratteristiche desiderate.

 

Le nostre tinture madri analcoliche sono classificate come Integratori Alimentari e sono regolarmente notificate al Ministero della Salute.

passione ed innovazione

I Nostri Prodotti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su email
Email

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli in evidenza

I più venduti