Spese di spedizione gratuite per ordini sopra i 50 €

La ricetta di Padre Romano Zago

frate

La ricetta di Padre Romano Zago

Con questo articolo non ho voluto scrivere un testo medico o scientifico, ma solo informativo.

Spero possa esserti d’aiuto ☀️

Leggendo scoprirai ingredienti, preparazione, dose giornaliera e perché assumere questa miracolosa ricetta!

Prima di tutto, una piccola introduzione:

Perché l’Aloe Arborescens?

Nonostante migliaia di persone in tutto il mondo traggano benefici da questa incredibile pianta, la maggior parte di noi non ha mai sentito parlare di Aloe Arborescens.

 

Sai che cos’è?

Si tratta di una delle piante con più proprietà benefiche al mondo!

Originaria dell’Africa, trova riferimenti alle sue virtù terapeutiche fin nell’antico Egitto, dove era utilizzata per tagli e ferite, bruciature e irritazioni della pelle.

Questo perché l’Aloe Arborescens ha due grandi qualità: è antinfiammatoria e antisettica.

 

Ma non è finita qua!

Oltre a ciò, può vantare incredibili benefici per la stimolazione del sistema immunitario e i processi di rigenerazione dei tessuti.

 

Questa meravigliosa pianta è la protagonista suprema della ricetta di cui andremo a parlare in questo articolo, scopriamola insieme.

Come nasce la ricetta?

La ricetta di Padre Zago nasce nelle Favelas del Brasile, dove la gente non poteva permettersi costosi farmaci per la cura del Cancro, o di altre patologie.

Questa semplice ricetta si è tramandata di generazione in generazione tra i più poveri e in seguito, grazie appunto al passa parola, ha avuto la fortuna di arrivare fino a Padre Zago.

Padre Romano Zago è un frate Francescano del Brasile che, dopo essersi appassionato a questo “miracoloso frullato”, cominciò a testarne l’efficacia su persone malate di Cancro, e non solo.

Quando fu sicuro delle sue magnifiche proprietà, decise di divulgare la sua scoperta a tutto il Mondo, raccontandola nel suo famoso libro “Di Cancro si può Guarire”.

 

Leggi il nostro ebook “Aloe Arborescens perché?”

Gli ingredienti

Il particolare successo della formula è dovuto ai suoi tre ingredienti fondamentali:

  • 350 g di foglie di Aloe Arborescens: pari a 3-10 foglie a seconda della lunghezza;
  • 500 g di Miele naturale di qualità, meglio se biologico;
  • 30 ml (circa una tazzina di caffé) di Grappa (va bene anche Whisky, Tequila o Cognac).

 

Se preferisci avere dosi più piccole, puoi scegliere di diminuire proporzionalmente le quantità dei tre ingredienti, con l’indubbio vantaggio di ottenere ogni volta un preparato più fresco e più efficiente.

 

La cosa più semplice è dimezzare la quantità di tutti gli ingredienti, in questo modo:

  • 175 g di foglie di Aloe Arborescens;
  • 250 g di miele biologico;
  • 15 ml di grappa.

La nostra scelta

Questo prodotto si può definire l’anima della nostra azienda.

È proprio grazie a lui, infatti, che nell’ormai lontano 1997 abbiamo cominciato a coltivare Aloe Arborescens sotto il sole della Sicilia! 

Ed è proprio per questo motivo che teniamo molto alla sua qualità: per la Ricetta del Frate vengono scelte solo le nostre foglie migliori, coltivate con amore e rispetto, in maniera completamente biologica.

E tu conoscevi la storia della Ricetta di Padre Romano Zago? L’hai mai provata?

Raccontami la tua esperienza nei commenti qui sotto!

Lascia un commento

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su email
Email

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli in evidenza

I più venduti